PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Campovolo

Il Campovolo nacque come pista di prova per gli aerei, realizzati dalle adiacenti Officine Meccaniche Reggiane, sino a diventare sede dell'Aeroporto di Reggio Emilia nel 1997. L'area venne scelta dal PCI, all'inizio degli anni '80, su iniziativa del segretario provinciale Alessandro Carri, per ospitare la Festa dell'Unità. Nel 1981 il Campovolo venne bonificato e recuperato, grazie anche al lavoro di molti volontari e, ospitando le kermesse comuniste, diventò un vero e proprio simbolo in tutta la provincia e fuori. Da quel momento tutte le feste dell'Unità di Reggio Emilia si svolsero in questo luogo; questa tradizione continuò anche dopo lo scioglimento del PCI con le feste provinciali e nazionali del centrosinistra.

Il 18 settembre 1983, nel contesto della festa dell'Unità nazionale, il Campovolo fu il teatro del famoso comizio di Enrico Berlinguer, in cui si registrò l'affluenza di più un milione di persone. Quell'occasione fu l'ultimo intervento di Berlinguer tenuto a una festa dell'Unità prima della sua morte, avvenuta l'anno successivo. Il suo discorso divenne simbolo per il PCI nazionale di una stagione caratterizzata da un consenso popolare in aumento.