PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Via Palagi, angolo via Pizzardi – Centro stampa clandestino del PCI durante la Resistenza

Ida Musiani mise la sua abilità di dattilografa a disposizione del Partito comunista nei mesi dell'occupazione tedesca e nel Centro stampa celato in un appartamento di via Palagi lavorò con Lanfranco Bugatti alla produzione continua di volantini, documenti e stampa antifascista. L'appartamento era stato preso in affitto dal PCI e intestato al rag. Gino Terzi, nome fittizio di Giovanni Bottonelli.