PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Bologna, Palazzo d'Accursio

Palazzo d’Accursio ospita numerose iniziative politiche promosse dalle donne bolognesi, in primis quelle comuniste e dell’Unione Donne Italiane. Tra queste spiccano incontri e manifestazioni realizzate negli anni Cinquanta sul tema della pace, dalla raccolta di firme per l’Appello di Stoccolma contro la bomba atomica, alle mobilitazioni contro la guerra di Corea. Iniziative periodiche come la “settimana della pace” si sviluppano tra anni Quaranta e Cinquanta, per impulso delle donne ma con una collaborazione stretta con il movimento dei Partigiani della pace, a cui aderisce anche il sindaco di Bologna Giuseppe Dozza. Quest’ultimo venne definito a più riprese “il sindaco delle donne”, proprio per il suo impegno nella promozione di politiche attente ai loro bisogni, fino all’istituzione nel 1956 dell’assessorato “ai problemi femminili”, affidato alla dirigente e intellettuale comunista Mirella Bartolotti. Palazzo d’Accursio è frequentemente la sede di iniziative legate all’8 marzo, alle quali prendono parte dirigenti locali dell’UDI e figure di rilievo nazionale, come la parlamentare comunista Nilde Iotti, a lungo dirigente anche dell’UDI nazionale.