PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Conselice, stamperia clandestina

Nella campagna tra Conselice e Massa Lombarda, venne nascosta in vari luoghi una macchina stampante a pedali, detta “pedalina”, adibita alla produzione della stampa clandestina ravennate durante il periodo della Resistenza. Nel novembre 1943 venne stampato qui il primo numero de l’«Unità», con una tiratura di 3000 copie, diffuse dalle staffette. La Federazione provinciale del Pci clandestino inviò Giuseppe D’Alema ad occuparsi della redazione del giornale, che arrivò ad avere una tiratura anche di 25.000 copie. La pedalina stampava i giornali e i volantini di tutti i partiti del Cln, e qui veniva redatto, tra gli altri, anche «La Lotta», organo delle Federazioni Comuniste Romagnole. In piazza a Conselice una “pedalina” è ora parte del monumento dedicato alla libertà di stampa.

Riferimenti bibliografici:

  • La stampa antifascista a Conselice dal 1924 al 1945, a cura del P.C.I. di Conselice, Imola, Grafiche Galeati, 1974