PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Mezzano, Cooperativa Agricola Braccianti

Il borgo bracciantile di Mezzano è uno degli epicentri delle lotte agrarie nel Ravennate. La cooperativa, fondata nel 1907, rioccupa nel dopoguerra la vecchia sede trasformata in Casa del Fascio e si fa protagonista (insieme ad altre aree bracciantili come Longastrino, Fusignano, Alfonsine, Conselice) delle mobilitazioni di quegli anni e delle gestioni collettive dei terreni. Il legame dei braccianti di Mezzano con il Pci è molto forte fin dal 1921 e si rinsalda durante la Resistenza e nel dopoguerra. Nel novembre del 1969 i braccianti di Mezzano conducono una delle ultime grandi battaglie contadine, l’occupazione dei terreni dell’azienda agricola Bacci per protestare contro l’assenteismo dei proprietari e rivendicare il diritto al lavoro.

Riferimenti bibliografici:

  • Claudio Casadio, Antonella Ravaioli, Storia della Cooperativa Agricola Braccianti di Mezzano. Settant’anni di lotta per lo sviluppo delle campagne, Imola, Galeati, 1967
  • Andrea Casadio, Enrica Cavina, Elena Rambaldi, Mezzano nel '900. Storia di Ammonite, Borgo Anime, Borgo Masotti, Camerlona, Conventello, Glorie, Grattacoppa, Mezzano, S. Antonio, Savarna, Torri, Cesena, Il Ponte Vecchio, 2004

Riferimenti archivistici:

  • IsrecRa, Archivio fotografico Pci Ravenna