PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Fonderie Riunite di Modena

Per il 9 gennaio 1950 la Camera del Lavoro di Modena indisse uno sciopero generale contro la serrata delle Fonderie Riunite a Modena. La repressione da parte delle forze di polizia provocò sei morti e circa 200 feriti tra i manifestanti. Il giorno seguente in moltissime città si organizzarono manifestazioni di protesta. La deputata modenese del Pci Gina Borellini espresse la sua indignazione alla Camera dei Deputati lanciando le foto degli operai morti in faccia al Presidente del Consiglio De Gasperi.