PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Zuccherificio Eridania, battaglia per la gestione pubblica

Il 4 dicembre del 1968 la giunta comunale di Parma istituì un “Fondo di Solidarietà” di 500.000 mila lire a favore degli operai che si battevano per la gestione pubblica del monopolio dello zucchero. La cosiddetta “battaglia democratica dello zucchero” era iniziata da circa un anno. L’oggetto del contendere era la posizione egemonica dell’Eridania nel settore saccarifero regionale. Con il crollo verticale della richiesta di zucchero sul mercato, infatti, Eridania aveva iniziato ad attuare una politica di licenziamenti e trasferimenti. Anche il personale dello stabilimento di Parma aveva subito tale sorte. La protesta degli operai aveva abbracciato quella studentesca, con il PCI che raccolse l’onere politico di cercare di introdurre le amministrazioni cittadine all’interno del complesso meccanismo delle concessioni e delle contrattazioni nel mercato della barbabietola.