PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Videointervista di Onelio Prandini

Nasce nel 1937 a Castelnuovo Rangone (Modena); periodo di militanza dagli anni Sessanta agli anni Novanta. Lega delle cooperative con ruoli dirigenziali. Parlamentare dal 1988 al 1992.

Data di creazione: 24/6/2020

Luogo/produzione origine: Modena-Italia

Soggetto produttore/provenienza: Davide Sparano/ Istituto Storico Parri (Bologna)

Compilazione: Davide Sparano – 28/6/2020

Consistenza, supporto e formato: Schede SD, Full HD
Durata: 90’

Stato di conservazione:

  • Video: Buono
  • Audio: Buono

Descrizione ambiti e contenuto

Videointervista a Onelio Prandini effettuata il giorno 24/6/2020 presso l’Istituto Storico di Modena in via Ciro Menotti 137.

Note alla descrizione

Riprese effettuate con una telecamera fissa sull’intervistato
Soggetto/i intervistato/i e nota biografica

Sommario

L’intervistato descrive:

  • 00.18 Le origini; la famiglia e i problemi con i fascismo; la scuola; a quattordici anni lavora in un laboratorio di lavorazione carni poi in una falegnameria a Modena in via Cucchiari; a diciassette anni è segretario della FGCI di Castelnuovo Rangone; il segretario della Camera del lavoro gli chiede di seguire le questioni della Federterra; la scoperta del mondo sindacale; Emilio Debbi, segretario della FGCI di Modena, lo vuole in città.
  • 08.45 l’esperienza al sindacato; il rapporto con i braccianti e con i mezzadri.
  • 17.05 l’iscrizione al PCI a diciotto anni nel 1956 quando avviene l’invasione sovietica dell’Ungheria.
  • 18.43 il rapporto tra i giovani della FGCI e il PCI; la figura di Emilio Debbi; il rapporto con i giovani della DC legati ad Ermanno Gorrieri;
  • 28.12 la Casa del giovane; l’impatto sui giovani modenesi; le dinamiche dirigenziali all’interno della FGCI modenese.
  • 37.00 diviene segretario della FGCI modenese alla fine del 1961; il congresso di Bari del 1962; l’elezione di Achille Occhetto alla segreteria nazionale della FGCI; lascia la FGCI; l’entrata nel mondo cooperativo.
  • 45.00 il rapporto tra le cooperative e il PCI; la cinghia di trasmissione; i ruoli dirigenziali; il rapporto con i socialisti.
  • 58.23 l’attività da parlamentare tra il 1988 e il 1992; la caduta del muro di Berlino; la caduta dell’ URSS; il congresso della Bolognina; primo comunista italiano ad entrare nel comitato esecutivo mondiale per la cooperazione in rappresentanza della Confcooperative; il ruolo per il rientro della Cina all’interno della cooperazione mondiale; i rapporti con i dirigenti del PCUS.
  • 67.00 una digressione sulla Lega nazionale delle cooperative: storia, dirigenti, ruoli e successioni.
  • 80.00 il significato del ricordo della storia del partito oggi.

Supervisore/curatore: Luisa Cigognetti, Davide Sparano

Intervistatore: Beatrice Tioli

Operatore: Davide Sparano