PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Piazza del Popolo, Cesena

Collocata nel cuore di Cesena, piazza del Popolo è teatro di molte delle più importanti manifestazioni politiche e sindacali cittadine. Assai numerose, nel corso dei decenni, sono le iniziative politiche e i comizi che il PCI promuove in questo luogo. Fra gli altri vale la pena di ricordare il comizio tenuto da Giancarlo Pajetta per la chiusura della campagna elettorale dell'aprile 1963, caratterizzato da un afflusso di pubblico tanto elevato, nonostante il giorno feriale e l'orario lavorativo, da travalicare la piazza a inondare le strade vicine. Altrettanto rilevanti e partecipate sono le iniziative che scandiscono la campagna elettorale per le amministrative del 1970: il 6 maggio sotto la pioggia battente migliaia di persone si radunano ad ascoltare un comizio di Guido Fanti contro la guerra in Vietnam e altrettante prendono parte alla chiusura della campagna elettorale il 4 giugno, con interventi di Leopoldo Lucchi e Nilde Iotti.
Un'altra serata memorabile è quella del 12 settembre 1973, quando oltre 5000 persone si riversano nella piazza per protestare contro il golpe in Cile. Una vicenda particolare è quella della chiusura della campagna per il No al referendum sul divorzio, l'8 maggio 1974. Un furioso acquazzone costringe a spostare la sede del comizio di Nilde Iotti dalla piazza al teatro Bonci. Il potente impianto di amplificazione permette però la diffusione delle parole dell'oratrice anche nella piazza dove, a dispetto della pioggia, sono in migliaia a radunarsi per il comizio; del resto appena pochi giorni dopo piazza del Popolo sarà il teatro della grande festa per il successo referendario e poi, nuovamente, in un clima di lutto e cordoglio, il 29 maggio della grande dimostrazione unitaria contro il terrorismo a seguito della strage di Piazza della Loggia.