PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Sfratto della Casa del popolo di Crevalcore, via Matteotti 115

La mattina del 3 agosto 1954 la polizia si scontrò duramente con i militanti comunisti che si opponevano allo sfratto della Casa del popolo di Crevalcore. Lo stabile venne espugnato dalle forze dell'ordine, numerosi i feriti e gli arrestati tra i manifestanti. Analoghe operazioni erano state portate a termine in altri paesi della provincia bolognese. Il Pci rivendicava l'uso delle ex Case del fascio, edifici che il fascismo aveva strappato alle organizzazioni operaie negli anni Venti, mentre il governo a guida democristiana li considerava di proprietà statale.