PARTECIPARE LA DEMOCRAZIA

Via Begatto 11, Bologna – Tipografia clandestina attiva durante l'occupazione tedesca

Gestire una tipografia clandestina durante l'occupazione tedesca era un compito rischioso da affidare a militanti di fiducia e con competenze tecniche. Il Partito comunista scelse il giovane tipografo Mario De Maria "Adler" e l'esperto operaio Erminio Del Pin "Vecio" per la tipografia di via Begatto. L'impiegato Arrigo Arrighi si occupò della diffusione della stampa comunista, sfuggendo a controlli e rastrellamenti dei nazifascisti.